Pubblicato da Arch. Davide Notarangelo ● 09 settembre 2020

Arredamento Barbiere Vintage: un esempio di Barber Shop molto cool

Arredamento-Barbiere-Vintage-esempio

L’Arredamento Barbiere Vintage è senza dubbio il più gettonato nel mondo dei Barber Shop. In molti scelgono di ispirarsi al fascino del passato per ricreare un’atmosfera unica e (paradossalmente) più che mai attuale.

In questo post voglio mostrarti una delle nostre realizzazioni, per darti un’idea più precisa e realistica di come possiamo intervenire nella tua bottega.

Arredamento Barbiere Vintage: ecco la nostra realizzazione

Il barber shop in questione è Il Capellaio Matto di Piana degli Albanesi (Sicilia)… e il nome già suggerisce l’eccentricità del locale! La bottega si caratterizza per un ambiente abbastanza contenuto che non permette l’inserimento di troppi mobili. Quindi, per dare personalità al locale abbiamo scelto di giocare sulle tonalità scure, sull’effetto legno e di mischiare elementi retrò con dettagli che ricordassero il recupero industriale.

HDesign per Il Capellaio Matto - poltrone barbiere CLUB

Poltrona barbiere CLUB

Al centro di tutto l’arredamento ci sono le 2 poltrone barbiere vintage scelte. Il modello CLUB spicca per il design palesemente ispirato al passato: seduta e schienale imbottiti in tessuto sky nero effetto capitonné, braccioli in legno di ciliegio e inserti borchiati.

CLUB

Lavatesta WOOD

Per richiamare gli stessi elementi caratterizzanti della seduta CLUB abbiamo aggiunto nell’ambiente anche il lavatesta WOOD: nonostante le linee essenziali e pulite, le tonalità della poltrona lavatesta rendono l’accostamento molto armonico. Il tessuto in sky nero e i braccioli in legno creano un continuum con le nuance della seduta da barbiere.

HDesign per Il Capellaio MAtto - lavatesta WOOD-1

Appendiabiti con insegna POLE HANGERS

Altro elemento decisamente vintage è l’appendiabiti POLE HANGERS con insegna da barbiere integrata. Un dettaglio che riempie e decora la zona di attesa con un nostalgico richiamo alle origini della professione di barbiere.

Divanetto d’attesa LAMIER SOFÀ

Per riportare ai giorni nostri l’atmosfera vintage dell’arredamento barber shop abbiamo poi riequilibrato il tutto aggiungendo elementi in netto stile industriale. Non per niente, il factory style si basa proprio sul recupero di oggetti e strutture architettoniche.

Proprio per questa ragione, la zona di attesa è stata completata con un divano LAMIER SOFÀ, sempre in tessuto sky nero per dare uniformità. Spicca all’occhio il rivestimento posteriore e laterale in lamiera borchiata… proprio il tocco industriale che volevamo!

HDesign per Il Capellaio Matto - Divanetto d’attesa LAMIER SOFÀ e Appendiabiti con insegna POLE HANGERS

Bancone Reception KONE

Per la reception invece abbiamo optato nuovamente per l’effetto legno. Il bancone modello KONE è stata la scelta più azzeccata. La base del mobile è in legno di abete, ma in una tonalità più scura e fredda, perfetta per rafforzare il lato industriale del locale. Il pannello anteriore più piccolo invece conferisce movimento al tutto e aggiunge un effetto consumato (decapato) che non guasta.

bancone reception KONE

Mobile di servizio KIAMA

Perfettamente abbinato alla reception è il mobile di servizio KIAMA. Qui lo stile industriale raggiunge i massimi livelli: base, ante e ripiani sono in legno (della stessa nuance del bancone KONE). I montanti laterali invece sono in acciaio e si ispirano a tralicci e impalcature di un cantiere… più factory di così!...

Arredamento barber shop - mobile di servizio KIAMA

L’effetto di insieme è omogeneo, armonioso e decisamente maschile. Se desideri un effetto del genere anche nel tuo salone da barbiere allora devi richiedere la consulenza tecnica dei nostri esperti.

Raccontaci il tuo ambiente, noi troveremo la tua soluzione.

contatta i nostri designer

Categorie: Realizzazioni, Arredamento per Barber Shop

Arch. Davide Notarangelo

Scritto da Arch. Davide Notarangelo

Architetto e Designer, specializzato in progettazione di interni. Ama l’architettura ed in particolare gli piace studiare lo spazio relazionato al suo utente finale, con l’intento di trovare la sua dimensione ed espressione personale, vivendo ogni volta il progetto come un’esperienza unica. Esercita la professione dedicando la sua attività principalmente alla ristrutturazione e all’arredamento di interni residenziali e commerciali. Le sue competenze spaziano dalla storia dell'arte e dell'architettura alle tecnologie relative al benessere ambientale indoor ed outdoor, dalla progettazione dei prodotti d'arredo alla riconversione degli spazi dismessi e degli interni urbani, sviluppando fin da subito un sensibile approccio per la cura del dettaglio attraverso lo studio scrupoloso degli aspetti percettivi, sensoriali e di comunicazione.

Lascia un commento