Pubblicato da Martina Lucatelli ● 01 maggio 2022

Lavatesta per parrucchieri: ecco cosa vogliono davvero le tue clienti

Lavatesta-per-parrucchieri-clienti

Il passaggio al lavatesta è un momento cruciale per ogni seduta dal parrucchiere. Una fase che può segnare profondamente (in positivo o in negativo) l’esperienza delle clienti nel tuo salone. A fare davvero la differenza quindi sono sia le caratteristiche tecniche di un lavatesta per parrucchieri che tutti gli eventuali optional con cui può essere accessoriato.

Veniamo subito al dunque: alla domanda cosa vogliono davvero le donne da un lavatesta per parrucchieri, la risposta è comodità, comodità e ancora comodità!

Questo perché tra lavaggio, risciacquo e tempi di posa per maschere e colore l’intera fase può durare anche per oltre 30 minuti… e non c’è niente di peggio per ragazze e signore di stare tutto quel tempo immobili e in posizioni fastidiose. Senza contare spiacevoli postumi come dolori al collo e acqua nelle orecchie.

Come scegliere la poltrona lavatesta più comoda

Nello scegliere la poltrona lavatesta ideale per il tuo hair salon devi tenere in considerazione tutti quegli elementi tecnici e di design che possono influire proprio sulla comodità. L’obiettivo di questo post è quello di fornirti una sorta di checklist con tutte le caratteristiche base e opzionali da mettere a disposizione alle tue clienti.

Poltrona imbottita ed ergonomica

La prima cosa da valutare è senza dubbio la comodità della poltrona lavatesta e la sua ergonomia. Le imbottiture su schienale e seduta sono praticamente d’obbligo per garantire il massimo comfort.

È importante poi porre attenzione anche sul design: va bene che anche l’occhio vuole la sua parte, ma ciò non deve pregiudicare l’ergonomia generale della poltrona.

Lavabo basculante

È probabilmente il tasto dolente per ogni cliente: la base d’appoggio di collo e nuca, il punto di congiunzione tra poltrona e lavabo lavatesta.

Per garantire una posizione confortevole della testa è indispensabile che il lavabo sia basculante e quindi adattabile all’altezza e alla posizione della persona seduta.

Poggiagambe regolabile

Per accentuare la condizione di rilassatezza è consigliato anche il poggiagambe reclinabile… meglio ancora con movimento di schienale e poggiagambe sincronizzati, perché accompagnerebbe con dolcezza la tua cliente nella posizione ottimale per il lavaggio.

Reclinazione motorizzata

Le tue clienti adoreranno la reclinazione elettrica perché garantisce un movimento lento e delicato, la possibilità di fermare l’inclinazione nel punto più comodo e la reclinazione sincronizzazione tra schienale e poggiagambe.

Comandi gestibili anche dalla cliente

Un optional molto apprezzato: controllando autonomamente il movimento della poltrona sarà più facile per le tue clienti trovare la posizione perfetta e raggiungere il massimo relax.

Massaggio shiatsu integrato

La vera ciliegina sulla torta per una poltrona lavatesta è la funzione shiatsu. Un delicato e rilassante massaggio che regalerà alle tue clienti un’esperienza piacevolissima… da voler ripetere e da consigliare anche alle amiche!

 

Desideri tutte queste caratteristiche nella stessa poltrona? Dai un'occhiata al lavatesta WOMAN!

Woman


Con questa checklist ti abbiamo fornito l’identikit del lavatesta per parrucchiere perfetto, tuttavia ogni salone ha le sue esigenze e merita una soluzione ad hoc, sia per quanto riguarda le funzionalità sia sul piano dell’estetica e del design.

 

Vuoi trovare il modello di poltrona lavatesta più adatto al tuo negozio? Chiedi un consiglio al nostro team!

contatta i nostri designer

Categorie: Lavatesta Parrucchiere, Arredamenti Parrucchiere

Martina Lucatelli

Scritto da Martina Lucatelli

Laureata in Interior Design all'Istituto Europeo del Design (IED) di Roma. Per vocazione e professione designer e interior designer, rivolge i suoi interessi professionali alla progettazione e direzione dei lavori di residenze e retail spaces di differenti tipologie e aggregazioni. La progettazione è scrupolosa anche per gli oggetti e mobili di design affinché, una corretta valorizzazione del dettaglio, possa mantenere inalterate i suoi progetti nel tempo.

Lascia un commento